Il progetto

Il Settimo Biciclettari è un progetto volto a favorire la mobilità sostenibile all’interno del Settimo Municipio di Roma. Hanno aderito comitati di quartiere, associazioni e realtà commerciali che credono in un modo diverso di vivere la città.
Il Settimo Municipio, che si estende da San Giovanni fino alla periferia SUD-EST, oltre ad essere il più popoloso di Roma è il più inquinato, anche a causa di una politica della mobilità che in tutti questi anni ha agevolato il trasporto privato a discapito del trasporto pubblico e alle forme di mobilità nuova. Lo scopo di questo progetto è, quindi, favorire il cambiamento del nostro stile di vita attraverso iniziative culturali e di sensibilizzazione sull’utilizzo della bici.
Il Settimo Biciclettari ha avviato un confronto con tutti i portatori d’interesse territoriali per l’individuazione di percorsi ciclo-pedonali da realizzare nel Settimo Municipio e per la segnalazione dei problemi che riscontrano gli utenti “nobili” della strada.
Il risultato di questo lavoro partecipativo è stato un asse principale (denominato “Asse degli Acquedotti”) che coincide con l’itinerario descritto dalla Carta dell’Accoglienza per il Giubileo 2016 e che viene incontro alle esigenze di mobilità sostenibile ciclo-pedonale, privilegia l’utilizzo degli importanti parchi presenti nel territorio, valorizza le bellezze archeologiche e i luoghi di culto, l’interscambio con i mezzi pubblici anche attraverso punti di noleggio bici presenti sul territorio, la capacità ricettiva del nostro Municipio.
Asse Acquedotti

Asse Acquedotti

L’Asse degli Acquedotti si integra e non si sovrappone al tracciato del GRAB e potrebbe quindi costituire un asse tangenziale rispetto al GRAB stesso.
Oltre a ipotizzare le soluzioni più congeniali per i percorsi ciclo-pedonali, sono state date anche delle priorità di realizzazione. Questo è un aspetto essenziale perché rende il piano modulare, in grado di gestire dinamicamente la capacità di spesa a disposizione dell’Amministrazione. In questo modo, si potrà garantire che ogni centesimo disponibile per la nuova mobilità del Settimo Municipio venga speso con una visione razionale, condivisa sia dalle Istituzioni che dai comitati e dalle associazioni.
Questi i tre livelli di priorità individuati:
PRIORITA’ 1: Sottopasso GRA

PRIORITA’ 2: Attraversamento Via di Capannelle; pista ciclabile verso Statuario; pista ciclabile Osteria del Curato (Piano di Quartiere) con ricongiungimento pista ciclabile Anagnina per proseguire verso Via Alimena/Via Schiavonetti; pista ciclabile da Vicolo dell’Acquedotto Felice fino al Parco della Caffarella con interscambio alla stazione metro Arco di Travertino e passaggio Parco Tombe Latine; bike-lane Lucrezia Romana extraGRA; collegamento con ciclabile Fosso della Patatona; riqualificazione ciclabile Fosso della Patatona.

PRIORITA’ 3: bike-lane Lucrezia Romana intraGRA, riqualificazione PUP Giulio Agricola e la pista ciclabile che da San Policarpo arriva a Don Bosco per procedere verso Centocelle, collegamento con ciclabile di Via Palmiro Togliatti, messa in sicurezza e adeguamento del tratto Parco Acquedotti – Parco Tor Fiscale, pista ciclabile dalla Caffarella fino al Mandrione (Via Cesare Baronio), pista ciclabile dalla Caffarella fino a Piazza Tuscolo/Villa Fiorelli/San Giovanni

Le priorità, in quanto tali, sono tutte azioni da attuare in tempi rapidi e di cui è stata già fatta una prima valutazione tecnico/economica.

Intervento di Priorità 1: il ricongiungimento della parte extra-GRA del Settimo Municipio è l’obiettivo principale perché nodo nevralgico dell’Asse degli Acquedotti . Alcuni volontari del Settimo Biciclettari hanno in più occasioni compiuto un parziale lavoro di bonifica e messa in sicurezza del sottopasso GRA, rendendolo fruibile a tutti i ciclisti che da Morena e Ciampino vogliono arrivare al Parco degli Acquedotti. Il passaggio è aperto ma ora serve un intervento dell’Amministrazione.

Le azioni a Priorità 2 sono quelle bloccanti, ovvero gli interventi che, se non realizzati, lasceranno i nostri quartieri isolati. L’attenzione va innanzitutto ai quartieri come  Morena/Ciampino, Tor Vergata/Romanina e Statuario/Capannelle che si trovano in uno stato di bike-divide.
Gli interventi a Priorità 3 riguardano il potenziamento e la messa in sicurezza dell’asse principale.
Chiediamo che questo lavoro progettuale venga recepito dall’Amministrazione in quanto frutto di un processo partecipativo che ha intercettato le reali esigenze di mobilità dei cittadini del Settimo Municipio, valorizza il territorio e i suoi parchi, mette “in rete” le strutture ciclabili già esistenti, ottimizzando gli interventi e contenendo la spesa per realizzarli.
Il concetto di mobilità sta cambiando; le principali città europee hanno avviato da tempo un processo di innovazione del traffico urbano, incentivando gli spostamenti con le bici e/o con i mezzi pubblici.
Anche città metropolitane come Milano, Torino, Firenze, Bologna stanno seguendo questo esempio, mentre il silenzio di Roma (Capitale) sul tema della nuova mobilità è del tutto assordante. Eppure sono sempre più forti le voci delle associazioni di cittadini che chiedono alla politica di fare un passo avanti, di guardare il mondo che cambia e di governare questo cambiamento.
Il Settimo Biciclettari ha posto delle basi solide per consentire al Settimo Municipio e al Comune di Roma Capitale di fare questo cambio di marcia; ora attendiamo un segnale dalla Politica con la P maiuscola, quella che indirizza il futuro della nostra città e la vita di noi romani.
Dario Piermarini
Coordinatore “Settimo Biciclettari”

3 pensieri su “Il progetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...